Le 5 "A" del Networking

Il Networking e il Personal Branding
0 Flares 0 Flares ×

Che la nostra Rete Sociale, il nostro Network di Relazioni, sia fondamentale per la nostra esistenza e per il conseguimento dei nostri obiettivi, personali e professionali, è innegabile (“Nessun uomo è un’isola” scriveva John Donne). Con lo sviluppo del Web 2.0, e dei Social Network appunto, l’espansione di questa Rete e la condivisione di contenuti coi nostri contatti sono diventate notevolmente più facili. Ma come gestire al meglio questo Capitale Sociale?

Anche in ottica di Personal Branding, dove il passaparola è il principale strumento di creazione e mantenimento del tuo brand, il Networking (on e off line) è una delle attività più importanti da curare. Avere una chiara strategia di Networking, e perseguirla coerentemente, è ciò che può permetterti di incrementare il numero dei tuoi clienti, di aumentare le possibilità di collaborazioni e partnership, sostanzialmente di espandere il tuo mercato, basando tutte queste relazioni sulla fiducia reciproca. E questo perché le persone si fidano delle persone piuttosto che di uno sterile Curriculum.

Sviluppare e gestire una Rete Sociale non richiede necessariamente un carattere estroverso (a questo proposito ti consiglio questo post), né particolari competenze “accademiche“, ma è proprio grazie all’esperienza quotidiana, al rapporto con gli altri, che puoi acquisire una sempre maggiore dimestichezza. Alcuni fondamentali consigli possono però favorire la capacità di Networking indicandoti fin da subito la direzione da prendere. Vediamo quali.

Ascolto

E’ la prima e più importante pratica in ogni tipo di relazione. Ascoltare l’altro significa rispettarne i tempi e le modalità di espressione, dimostrarti (sinceramente) attento e interessato a conoscerlo piuttosto che a farti conoscere, farlo sentire al centro della conversazione. In questo modo sarà molto più facile che si ricordi di te come di un buon interlocutore, piuttosto che avendolo investito di una valanga di informazioni su te stesso che presto si dimenticherà lasciandogli il ricordo di una persona logorroica ed egocentrica. Inoltre, avendo avuto modo di conoscerlo e capirne gli interessi, sarà per te più facile, ad una successiva occasione, stabilire una conversazione che lo coinvolga veramente o, in ottica di vendita, fornirgli esattamente quello di cui ha bisogno.

Autenticità

Nelle relazioni interpersonali, e ancor più nel Web Sociale, la personalità e l’autenticità sono caratteristiche indispensabili. Interpretare un ruolo non proprio, o tentare di essere impersonali e neutri, non solo si rivela estremamente faticoso da sostenere, ma è assolutamente controproducente ai fini di stabilire rapporti che si basino sulla fiducia. Le persone avvertono gli atteggiamenti forzati o peggio falsi e istintivamente diffidano, o tuttalpiù ignorano, chi li mette in atto. Sii te stesso e le persone apprezzeranno la tua sincerità e si fideranno della tua umanità. Ma essere autentico non significa “solo” essere sincero, di più significa mettere in gioco la tua personalità, i tuoi interessi, le tue passioni più vere. Se parliamo di Personal Branding bisogna ricordare che alla base di un brand forte c’è una spiccata personalità, perché è proprio questa che ti permette di distinguerti ed emergere.

Apertura

Essere aperti nei confronti degli altri significa che quando incontri qualcuno di nuovo, quando condividi un nuovo contatto online, il tuo fine non dev’essere di tipo utilitaristico, pensare immediatamente “che vantaggio posso trarne?“. Fare Networking significa condividere interessi comuni, mettere in contatto persone, e godere innanzitutto di queste relazioni umane. Solo da questa predisposizione disinteressata possono nascerne rapporti veri e quindi occasioni, anche professionali, inaspettate. Per fare questo, apertura significa anche apertura mentale, pluralità di interessi, perché avere molti interessi ed essere aperto a quelli degli altri amplia le tue possibilità di conversare con gli altri e di stabilire rapporti empatici coi tuoi interlocutori.

Autorevolezza

Il mondo, e il Web in particolare, è pieno di sedicenti guru, ma dichiararsi esperti di questo o quel settore non è sufficiente per conquistare la stima e la fiducia delle persone. Essere autorevoli significa dimostrare le proprie capacità, non decantarle. Produci contenuti di valore, condividili, metti le tue competenze a disposizione dei bisogni degli altri, esprimi passione in tutto quello che fai, saranno gli altri allora a farsi promotori delle tue capacità fornendo feedback positivi su quello che fai e comunichi. Questo è il passaparola, il Networking, persone che parlano di (e con) altre persone, e l’autopromozione ne è assolutamente bandita: venire smentito rispetto a promesse che non puoi mantenere rischia di compromettere irrimediabilmente la tua reputazione attraverso tutta la tua rete di relazioni decretando il fallimento del tuo brand personale.

Aggiornamento

Perché la propria Rete Sociale sia efficiente non basta aver stabilito un contatto o, online, aver creato un account su tutti i Social Network disponibili, ma bisogna curare e mantenere vive queste relazioni. Aggiornarsi assume dunque il duplice significato di mantenere una presenza attiva e propositiva all’interno dei Network, stimolare la conversazione e la condivisione, ma anche essere costantemente aggiornati sugli argomenti che riguardano il proprio settore e interessano i propri interlocutori per proporre sempre contenuti nuovi, originali e utili. Aggiorna quindi costantemente la tua presenza online con contenuti attuali e coerenti col tuo Brand, coinvolgi nella discussione gli altri utenti, partecipa attivamente alle conversazioni e condividi quanto di interessante e utile proviene dagli altri. Offline prendi parte agli eventi e ai meeting che riguardano il tuo settore, fatti periodicamente vivo coi tuoi potenziali clienti e partner e, quando conosci una persona nuova, non far passare più di ventiquattr’ore prima di ricontattarla anche solo per manifestarle il piacere di averla incontrata cercando di favorire un nuovo incontro. Networking e Personal Branding non sono attività una tantum ma necessitano di impegno costante, pena il rischio di essere dimenticati.

Ovviamente ciascuno di questi temi meriterebbe una trattazione a sé stante più approfondita e vasta, e magari potrebbero essere ottimi spunti per i prossimi post, ma cosa ne pensi come suggerimenti “di massima” per una strategia di Networking? Ti viene in mente qualche altra “A” da poter aggiungere alla lista? Qual è la tua strategia di Networking on e off line?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

scritto da

Enrico Bisetto è personal branding “creative” strategist e co-founder di Sestyle che, attraverso la consulenza e la formazione, ti accompagna a fare di stesso la chiave del tuo successo.

  2 commenti

scritto da Benedetto Motisi il 12 luglio 2011 Rispondi

Un post che è l’ABC del networking ;) Da tenere come punto fermo, per non ricadere in possibili errori. Bene!

D’altronde, come ho imparato nel basket, i fondamentali sono sempre importantissimi!

scritto da Enrico Bisetto il 12 luglio 2011 Rispondi

Grazie Benedetto, proprio un ABC (anzi un AAAAA) :D

Comunque credo proprio che siano i fondamentali minimi, indispensabili per ogni forma di relazione, on e off line… e utili in tempi di “accerchiamento” selvaggio sulla novità del momento G+

  lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×